bouquet

IL BOUQUET

La tradizione vuole che il bouquet sia l’ultimo regalo che il futuro sposo faccia alla sua fidanzata.
La scelta del bouquet, però, è rimessa alla sposa: è lei a conoscere l’abito con cui il bouquet deve essere in perfetta in sintonia.
Oltre che con l’abito da sposa, il bouquet, deve adattarsi esattamente alla fisicità della sposa.
Mai troppo grande se la sposa ha una figura minuta né troppo piccolo se la sposa ha una fisicità importante.
Quanto alla tipologia dei fiori, invece, bisogna tenere conto, innanzitutto, della stagione delle nozze – molti fiori, infatti, sono introvabili in alcuni periodi dell’anno – ed inoltre del mood scelto per le nozze: fiori di campo per un matrimonio in giardino e fiori eleganti per un matrimonio in un palazzo.
Dalle peonie alle ortensie, passando per tulipani e calle, per finire ai mughetti, i fiori scelti per il bouquet sono di fondamentale importanza.
Vuole la tradizione, che al termine della cerimonia la sposa regali il bouquet all’amica nubile più cara, come augurio di nozze per lei entro l’anno.
Valida e diffusissima alternativa: il lancio del bouquet, tra l’euforia delle nubili che si affannano alla ricerca di afferrarlo al volo.
Se la sposa, invece, vuole conservare il bouquet, in questo caso si potrebbe chiedere al fiorista di confezionarne uno più piccolo per il lancio.

Nessuna Risposta

Lascia il tuo commento